- Logistica
- Magazzini a Scaffali Mobili
- Magazzini Automatici
- Operatori di Magazzino
- Picking
- Scaffalature a Catasta
- Scaffalaure Drive-In o Drive-Through
- Scaffalature Tradizionali
- Scaffalature a Gravità (Magazzini Dinamici)
- Stocking
- WMS


LOGISTICA
Il processo di pianificazione, implementazione e controllo dell’efficiente ed efficace flusso e stoccaggio di materie prime, semilavorati e prodotti finiti e delle relative informazioni dal punto di origine al punto di consumo con lo scopo di soddisfare le esigenze dei clienti.
Top

MAGAZZINI A SCAFFALI MOBILI
Sono costituiti da scaffali in grado di traslare lateralmente in modo da consentire l’apertura del corridoio necessario per accedere ai materiali di volta in volta richiesti. I notevoli costi di impianto per la movimentazione degli scaffali rendono giustificabile questo sistema solo in presenza di una carenza di spazio disponibile. I vantaggi in termini di ottimizzazione degli spazi sono molto consistenti.
Top

MAGAZZINI AUTOMATICI
Sono costituiti da una serie di scaffalature tra le quali si muove un trasloelelvatore che ha la possiilità di eseguire contemporaneamente i movimenti lungo l’asse orizzontale e lungo l’asse verticale. Le possibili soluzioni impiantistiche riguardano la struttura del fabbricato (prefabbricata o autoportante), il rapporto tra numero di trasloelevatori e il numero di corridoi, la profondità delle celle e il numero di forche per trasloelevatore. Questi magazzini richiedono l'impiego di appositi impianti di testata per la movimentazione delle unità di carico in ingresso e in uscita dal magazzino stesso.
Top

OPERATORE DI MAGAZZINO
Addetto al picking e/o allo stocking delle merci. Coloro che si occupano del picking sono detti pickeristi, mentre coloro che si occupano dello stoccaggio sono detti carrellisti. Entrambe le figure sono guidate nella loro attività tramite l'uso di terminali radiofrequenza.
Top

PICKING
È il prelievo frazionato di unità di carico di livello inferiore da unità di carico di livello superiore (es. prelievo di colli da pallet, di pezzi da scatole). Rappresenta uno dei costi maggiori dell’attività di magazzinaggio. Può essere svolto da operatori di magazzino che si recano tramite carrelli commissionatori alle postazioni di prelievo o dalla movimentazione dei materiali tramite sistemi automatici alle postazioni fisse degli operatori di magazzino.
Top

SCAFFALATURE A CATASTA
I pallet sono accatastati in blocchi monoprodotto separati dai corridoi necessari per la movimentazione. Lo stoccaggio a catasta presuppone un consistente numero di pallet immagazzinati per singola voce. Lo sviluppo in altezza della catasta richiede la sovrapponibilità dei pallet.
Top

SCAFFALATURE DRIVE-IN (o DRIVE-THROUGH)
Questo sistema di stoccaggio ripropone lo schema della catasta utilizzando tuttavia apposite strutture per il sostegno dei pallet (si evitano così i problemi posti dalla sovrapponibilità di questi ultimi).
I mezzi di movimentazione possono muoversi all’interno della scaffalatura ed entrare da un lato del modulo (drive-in) oppure entrare da due lati (drive-through). In quest’ultimo caso è favorita la gestione FIFO (First In First Out) dei prodotti in quanto è possibile estrarre le colonne di unità di carico nell’ordine in cui sono state stoccate accedendo dal lato opposto a quello utilizzato per lo stoccaggio.
Con sistemi di tipo drive-in (come del resto anche con la catasta) risulta difficoltosa una gestione di tipo FIFO delle unità di carico: occorre pertanto seguire una logica FIFO non per le singole unità di carico bensì per blocchi di unità di carico.
Top

SCAFFALATURE TRADIZIONALI
Le scaffalature bifronti di tipo tradizionale consentono un accesso diretto a tutte le unità di carico stoccate. Le prestazioni tipiche di questi sistemi di stoccaggio sono legate al tipo di mezzi di movimentazione utilizzati: la scelta del mezzo di movimentazione influenza infatti sia l’ampiezza dei corridoi – funzione delle dimensioni e delle modalità operative del mezzo stesso – sia l’altezza delle scaffalature – corrispondente all’altezza raggiungibile dalle forche.
Top

SCAFFALATURE A GRAVITA' (MAGAZZINI DINAMICI)
Sono costituiti da canali a gravità lungo i quali scorrono le unità di carico che vengono inserite ad un'’stremità del canale e prelevate dall'altra, asicurando una gestione di tipo FIFO. Questi sistemi di stoccaggio consentono di raggiungere anche un notevole sviluppo verticale. A ogni canale è normalmente assegnato un unico item presente a magazzino per cui la soluzione a gravità è adatta per i casi caratterizzati da un elevato numero di unità di carico immagazzinate per singolo item.
Top

STOCKING
È lo stoccaggio, o messa a dimora, delle unità di carico all'interno delle locazioni di stock del magazzino. Questa attività viene svolta tipicamente dai cosiddetti carrellisti tramite i carrelli elevatori.
Top

WMS
Acronimo di Warehouse Management System (Sistema di Gestione del Magazzino), indica il software dipartimentale per la gestione della logisitica di magazzino, ovvero delle attività di accettazione degli ordini di carico, evasione degli ordini di scarico, rilocazione delle merci, gestione delle giacenze, ecc...
Top

   
     
     
   

     

T.I.&L. Informatica e Logistica ® - all rights reserved